Frasi riflessive proprie e frasi riflessive apparenti

Appunto di Italiano sui verbi riflessivi propri, apparenti, reciproci e pronominali con esempi di frasi riflessive proprie e frasi riflessive apparenti.

Verbi riflessivi propri

Nella lingua italiana i verbi possono essere in forma attiva, passiva o riflessiva. I verbi hanno forma riflessiva quando l’azione compiuta dal soggetto è rivolta al soggetto stesso. Quindi nei verbi riflessivi propri il soggetto compie e subisce l’azione contemporaneamente. Nella formazione dei verbi riflessivi si usano le particelle pronominali mi, ti, si, ci, vi

particelle pronominali dei verbi riflessivi

Frasi riflessive proprie

  • Martina si veste per andare a scuola (Martina veste sè stessa)
  • Giuseppe si lava prima di uscire (Giuseppe lava sè stesso)
  • Luca si pettina (Luca pettina sè stesso)

Essendo frasi con verbi riflessivi propri, in queste frasi il soggetto dell’ azione corrisponde al complemento oggetto.

Verbi riflessivi impropri

Sono verbi che sembrano riflessivi ma non lo sono perchè l’azione compiuta dal soggetto non sempre si riflette direttamente sul soggetto stesso. Ci sono tre tipi di verbi riflessivi impropri: apparenti, reciproci, pronominali.

Riflessivi apparenti

Nei verbi riflessivi apparenti il soggetto non subisce direttamente l’azione: quindi le particelle pronominali non assumono il ruolo di complemento oggetto.

Frasi riflessive apparenti

  • Giuseppe si lava le mani (sono le mani a essere lavate)
  • Giulia si pettina i capelli (sono i capelli a essere pettinati)

Nei riflessivi apparenti, essendo già presente un complemento oggetto, la particella pronominale rappresenta il complemento di termine.

Riflessivi reciproci

Nei verbi riflessivi reciproci le particelle pronominali indicano un’azione compiuta da due soggetti reciprocamente.

Frasi riflessive reciproche

  • Mario e Laura si scrivono ( Mario scrive a Laura e Laura scrive a Mario, si scrivono reciprocamente)
  • Marta e Giacomo si amano molto ( Marta ama Giacomo e Giacomo ama Marta, si amano reciprocamente)

Riflessivi pronominali

Nei verbi riflessivi pronominali le particelle pronominali ( mi, ti ,si, ci, vi ) non assumono valore riflessivo perchè fanno già parte del verbo come suffissi.

Frasi riflessive pronominali

  • Marco si è accorto dell’errore (nel verbo accorgersi è già presente in partenza la particella pronominale)
  • Carla si è vergognata per quello che ha detto (anche nel verbo vergognarsi è già presente in partenza la particella pronominale )

Alcuni tra i verbi pronominali più usati sono ad esempio accorgersi, pentirsi, vergognarsi, ribellarsi, imbattersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.