La Grande Piramide di Giza

La Grande Piramide di Giza chiamata la Piramide di Cheope, descrizione e curiosità sulla costruzione, l’interno e la stanza segreta della Piramide di Cheope.

Grande piramide di Giza

La Grande Piramide di Giza è la Piramide di Cheope, la più grande e antica delle tre piramidi di Giza, in Egitto.

Necropoli di Giza

Giza attualmente è una città di quasi 3 milioni di abitanti situata a circa 20 km da Il Cairo, la capitale dell’Egitto. La località è molto famosa proprio per la necropoli di Giza, una vasta area costituita da un altopiano in cui si trovano la Sfinge e le tre Grandi Piramidi. La necropoli di Giza coi suoi monumenti rappresenta la più celebre immagine dell’Egitto nel mondo perchè in quest’area si trovano le più famose testimonianze della civiltà dell’Antico Egitto.

la grande piramide di giza

Piramidi Cheope, Chefren e Micerino

Il complesso delle piramidi di Giza, risalente al III millennio a. C., comprende le piramidi del faraone Cheope (2620-2597 a.C.) e dei suoi successori Chefren (2588-2563 a.C.) e Micerino, (2560 a.C.), che era figlio di Chefren. 

la grande piramide di giza

Grande Sfinge di Giza

A Giza si trova anche la Grande Sfinge, enorme scultura di pietra calcarea raffigurante una sfinge sdraiata, ovvero una figura mitologica con la testa di un uomo e il corpo di un leone.

Piramide Cheope costruzione

La costruzione della grande piramide di Cheope risale al 2550 a.C. La piramide è stata costruita come sepolcro del faraone Cheope, regnante della IV dinastia, Secondo un’ ipotesi piuttosto accreditata, l’ideatore della piramide di Cheope fu l’architetto reale Hemiunu.

Erodoto piramide di Cheope

Secondo lo storico greco Erodoto, vissuto nel V secolo a.C., per costruire la grande piramide di Cheope ci vollero trent’anni e fu necessario il lavoro di centomila uomini (gli storici moderni giudicano attendibili queste cifre) per tagliare, trasportare e infine posare i 2300000 blocchi di pietre che costituiscono la piramide.

Piramide Cheope dimensioni

Le dimensioni della piramide di Cheope sono le seguenti: la grande piramide è alta 146 metri e i suoi lati misurano 230 metri ciascuno.

la grande piramide di giza

Piramide Cheope altezza

La piramide di Cheope, al momento della costruzione, aveva un’altezza di 146,6 m, oggi ridotta a 138,8 m a causa dei fenomeni atmosferici. La grande piramide per oltre 3800 anni è stata la più alta struttura del mondo: la sua altezza venne superata solo intorno al 1300, quando venne eretta la guglia centrale della cattedrale di Lincoln in Inghilterra.

Descrizione piramide di Cheope

Per continuare la descrizione della piramide di Cheope possiamo dire che anticamente era ricoperta da lastre di calcare bianco. Inoltre la punta della piramide, detta pyramidion, era costituita da un blocco unico di granito ricoperto di elettro, una lega di oro, argento e rame, in grado di riflettere la luce a grande distanza.

la grande piramide di giza

La piramide di Cheope descrizione

Continuando nella descrizione della piramide di Cheope va sottolineato il fatto che non era accessibile dall’esterno, mentre all’interno conteneva alcune stanze funerarie. Una particolarità è che nella piramide di Cheope la cella del faraone, nelle altre piramidi solitamente collocata alla base, si trova invece quasi al centro della costruzione ed è sormontata da 9 monoliti di granito.

Piramide di Cheope camera del re

Al momento della costruzione l’architetto Hemiunu ideò una sorta di labirinto per cercare di rendere inaccessibile la camera del re, ovvero la camera funeraria del faraone. Tuttavia, nonostante questi trabocchetti, la piramide è stata a più riprese visitata dai “tombaroli” che hanno portato via tutto ciò che di prezioso vi era custodito: infatti all’interno della grande piramide non sono stati ritrovati né il feretro né il corredo funerario.

la grande piramide di giza

Piramide di Cheope interno

All’interno della piramide di Cheope sono state scoperte tre camere. La camera più bassa, detta camera ipogea, si trova sottoterra ed è scolpita nella roccia su cui la piramide è stata costruita, più in alto si trovano rispettivamente la camera della Regina e ancora più in alto, a circa 45 m dalla base, la camera del Re.

la grande piramide di giza

Grande piramide Giza

La maggior parte della grande piramide di Giza è composta di pietre calcaree, lavorate grossolanamente nelle parti esterne; invece nelle parti a vista dell’interno le pietre sono tagliate con precisione millimetrica e grandissima accuratezza. Inoltre, come rivestimento della camera del re, è stato utilizzato anche il granito. 

Piramide di Cheope camera segreta

Nel novembre 2017 è stata scoperta dai ricercatori del progetto ScanPyramids una camera segreta all’interno della piramide di Cheope, situata al di sopra della Grande Galleria.

la grande piramide di giza

Piramide di Cheope muoni

Lo studio che ha permesso di scoprire una camera segreta nella piramide di Cheope, ha utilizzato la tecnica chiamata muografia, che permette di analizzare il cammino di particelle subatomiche, dette muoni, prodotte dall’interazione dei raggi cosmici provenienti dallo spazio con l’atmosfera terrestre. I muoni, seguendo traiettorie differenti quando si muovono nell’aria rispetto a quando attraversano le pietre, permettono così di svelare la presenza di cavità.

Piramide di Cheope curiosità

Ed ecco qui 5 curiosità sulla piramide di Cheope:

1 – La Piramide di Cheope è la sola delle sette meraviglie del mondo antico che sia giunta fino a noi.

2 – Nonostante il grande calore del deserto, all’interno della piramide la temperatura si mantiene sempre intorno ai 20°C.

3 – Le 3 piramidi di Giza sono allineate a formare la costellazione di Orione che gli antichi Egizi associavano a Osiride, il Dio della risurrezione.

4 – La Grande Piramide di Giza ha porte girevoli al suo interno, quasi impossibili da localizzare e presenti in pochissime altre piramidi.

5 – La Piramide di Cheope è allineata perfettamente con il Nord, ulteriore prova delle straordinarie conoscenze astronomiche degli antichi Egizi! l’errore minimo di allineamento che risulta oggigiorno è dovuto solamente allo slittamento dell’asse terrestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.